Grotte di Cesa

GrottediCesaLOCALIZZAZIONE:
Provincia: Caserta
Città: Cesa, Via Giustino Marini

DESCRIZIONE

Una delle 99 grotte rimaste, atte alla conservazione del vino asprinio. All'interno ci sono ancora le grandi botti dell'ottocento, gigantesche se confrontate con quelle di oggi. La grotta presenta due " occhi " finestre, per aerare il locale e piste nella lunga scalinata per trasportare le botti. Le grotte di Cesa sono un patrimonio storico e culturale da proteggere e conservare come il vino asprinio.

NOTIZIE STORICHE

La vite ha origini antichissime, in Campania essa viene coltivata in vario modo, la coltivazione ad alberata è legata al vino asprinio. Questa coltivazione suscita grandissimo interesse, in quanto, la vite caso unico al mondo si arrampica sugli alberi fino ad altezze incredibili, trasformando la vendemmia in una prova di acrobazia con scale di legno lunghe 20 metri. La zona privilegiata per la coltivazione è l'agroaversano.

A Cesa ci sono ancora molte persone che la coltivano ma molti altri sono estimatori. In una grotta in via Giustino Marini in tufo naturale è conservato ogni anno il prezioso nettare. Una delle poche rimaste a Cesa ancora allo stato originale. Bella e maestosa era utile e indispensabile per ogni famiglia dell'epoca per conservare non solo il vino ma anche altre vivande.